Sinistra e dintorni

AvatarUn Blog di discussione politica in cui si esprimono idee sentimenti e riflessioni sulla sinistra italiana in questa fase molto fluida. Un modo per dire quello che si pensa sui fatti quotidiani e sul futuro dell'Italia. Vista da sinistra.

Fine di una stagione




161 contro 156. Da ieri sera il Governo Prodi non esiste più, l'unione non esiste più, il centro sinistra non esiste più.

Come sia potuto accadere sarà in queste ore ed in questi giorni frutto di analisi e commenti.

Quello che a me ronza nella testa, fra depressione e risentimento, voglia di stare alla finestra e reazione, è come tutto questo sia potuto accadere. Come dal 20 dicembre 2007, giorno dell'approvazione della finanziaria e della mancata spallata, con l'implosione della CDL, ad oggi in cui è finita questa storia.

Come è stato possibile gettare un'occasione che forse non si ripeterà più per cercare, ORA, un'accordo con Berlusconi sulla legge elettorale, non sapendo che questo avrebbe indebolito il Governo. Che l'aver rimesso in gioco il caimano era l'inizio della fine.

Ora chiedo, a quel magnifico stratega che è Veltroni, se facendo questo ed aggiungendo del suo dicendo che il PD sarebbe andato alle elezioni dal solo "qualunque sia la legge elettorale, anche con questa", non aveva considerato le conseguenze e quale sia la sua strategia a medio termine se ce l'ha. Temo non l'abbia.

Questo si inserisce in fondo alla nascita del PD, che invece di semplificare il sistema politico ha polverizzato ancora di più il Parlamento con la creazione di gruppuscoli, come i diniani, Fisichella, i teo-dem, ecc... con un dualismo nei fatti fra il capo del Governo ed il capo del "partito".

Un capolavoro politico che ci costerà un prezzo altissimo, e che a pagare saremo noi ed il paese.

Grazie, grazie di tutto.

4 commenti:

6:03 PM Anonimo ha detto...

Condivido quello che hai scritto. Quanto meno potevano prevedere meglio l'ondata di reazione che avrebbe creato il PD e calibrarne i tempi di nascita in maniera più sensata, o non farsi prendere dall'idea di un sistema elettorale a due soli partiti prima ancora che ci fosse.

(scusa la domanda: ma sei di SD?)

Eduardo

10:16 PM andrea ha detto...

Si, mi sono avvicinato a SD, perche, purtroppo avevo previsto quello che il PD si portava dietro, è un progetto nato dal tetto e non dalle fondamenta, confuso e fatto dagli stessi. Sostanzialmente voglio rimanere di sinistra ed il Pd non è un partito di sx. E' altro

12:37 PM Anonimo ha detto...

Anche io in teoria faccio parte di SD, ma ultimamente sono un po' allo sbando. Cioè non vedo grosse prospettive future. Te che mi dici?

Eduardo

11:32 AM Anonimo ha detto...

credo ci voglia "calma e gesso". Un aspinta all'unità deve venire dal territorio, perche a Roma le resistenze sono troppe. Ne riparliamo
Andrea